Liturgia di Oggi

VI Domenica di Pasqua

01-05-2016 Visto:746 Ultime notizie  - avatar Vincenzo Salsano

VI Domenica di Pasqua

1 maggio VI domenica di Pasqua . Nella pienezza della gioia pasquale, l'umanità esulta su tutta la terra, e con l'assemblea degli angeli e dei santi canta l'inno della tua gloria (Prefazio pasquale I-V)

Leggi tutto

Don Antonio Sorrentino e la via Crucis

28-02-2016 Visto:1133 Ultime notizie  - avatar Vincenzo Salsano

Don Antonio Sorrentino,  (insegnante di lituriga e ex  direttore dell’ufficio liturgico diocesano) ci introduce così nella Via Crucis

Leggi tutto

Quaresima: la preghiera di S.E. Luigi Mo…

10-02-2016 Visto:699 Ultime notizie  - avatar Vincenzo Salsano

Di seguito la preghiera per il cammino quaresimale 2016 di monsignor Luigi Moretti, Arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno

Leggi tutto

Tempo di Quaresima, preghiera a Gesù Cro…

10-02-2016 Visto:666 Ultime notizie  - avatar Vincenzo Salsano

LA QUARESIMA La Quaresima è il tempo liturgico in cui il cristiano si prepara, attraverso un cammino di penitenza e conversione, a vivere in pienezza il mistero della morte e risurrezione...

Leggi tutto

Le Sacre Ceneri

10-02-2016 Visto:745 Ultime notizie  - avatar Vincenzo Salsano

L'origine del Mercoledì delle ceneri è da ricercare nell'antica prassi penitenziale. Originariamente il sacramento della penitenza non era celebrato secondo le modalità attuali. Il liturgista Pelagio Visentin sottolinea che l'evoluzione...

Leggi tutto

Come cambia la Liturgia in Quaresima

06-02-2016 Visto:827 Ultime notizie  - avatar Vincenzo Salsano

Con la celebrazione dell’imposizione delle Ceneri ha inizio il Tempo di Quaresima, il tempo di preparazione alla Pasqua.La Quaresima decorre dal mercoledì dalle Ceneri fino alla Messa “in Cena Domini”...

Leggi tutto

Digiuno e astinenza in Quaresima

06-02-2016 Visto:679 Ultime notizie  - avatar Vincenzo Salsano

IL DIGIUNO QUARESIMALE SENSO E SCOPO DEL DIGIUNO QUARESIMALE Il digiuno quaresimale ha certamente una dimensione fisica, oltre l'astinenza dal cibo, può comprendere altre forme, come la privazione del fumo, di alcuni...

Leggi tutto

Chi è il "ministrante"

01-02-2016 Visto:9286 Liturgia di oggi  - avatar Vincenzo Salsano

Il ministrante è quel ragazzo o ragazza che serve all’altare durante le celebrazioni liturgiche. Il ministrante è anche chiamato “chierichetto”. Il termine ministrante ha sostituito col tempo il termine “chierichetto”...

Leggi tutto
  • 1
  • 2
  • 3
Indietro Avanti
Martedì, 20 Ottobre 2020 06:10 Pubblicato in Ultime notizie

Pastorano-Cappelle-Matierno 17 e 18 Ottobre 2020, a cura di don Vi. "Dio ci ama sempre per primo e con questo amore ci incontra e ci chiama. La nostra vocazione personale proviene dal fatto che siamo figli e figlie di Dio nella Chiesa, sua famiglia, fratelli e sorelle in quella carità che Gesù ci ha testimoniato. Tutti, però, hanno una dignità umana fondata sulla chiamata divina ad essere figli di Dio, a diventare, nel sacramento del Battesimo e nella libertà della fede, ciò che sono da sempre nel cuore di Dio" (Messaggio 2020 giornata mondiale missionaria Papa Francesco, "Eccomi manda me").

"La missionarietà nella vostra comunità ha radici antiche capaci di rinnovarsi ogni anno grazie all'impulso e alla fede del vostro sacerdote che riesce a trasmettervi la gioia del Vangelo che diventa linea guida per la vita di ognuno", con queste parole padre Parcelli dei padri missionari ha voluto salutare la nostra comunità nella seconda delle tre celebrazioni eucaristiche per la giornata missionaria mondiale 2020 che ha presieduta con la consueta vitalità e giovialità propria dei padri missionari.

"Ho girato tante comunità, prosegue padre Parcelli, ma qui mi sento a casa, si respira aria di missione, di gioia nell'incontro con l'altro e vi chiedo di non smettere mai di far sentire a noi missionari il vostro amore e affetto [...] il vostro Pietro Rossini deve essere orgoglioso di questa comunità, lui figlio prediletto, partito da qui e trasportato nel mondo a portare il Vangelo dove lo Spirito Santo vorrà". 

Tanti i pensieri che padre Pietro ci ha regalati in questa domenica di Ottobre, sospesi tra la paura dei contagi e la gioia della fede, tra l'una e l'altra il nostro don Marco Raimondo ha puntato dritto il timone verso la gioia, la bellezze e la certezza di fidarsi sempre dello Spirito Santo, nel rispetto delle regole e con il cuore carico di fede, speranza e carità.

Nel pieno rispetto delle norme anti-covid, in tutto questo mese missionario, la comunità si è riunita nella chiesa più grande, quella di Nostra Signora di Lourdes in Matierno, e ha dato vita, ad incontri di catechesi e laboratori creativi per preparare al meglio ogni singola messa festiva e prefestiva di questo mese.

Cartelloni, murales, strisce di carta colorate che rappresentano i continenti, candele colorate, canti religiosi nelle varie etnie e soprattutto la voglia di integrazione tra le tre comunità e la gioia nel condividere e poi ai piedi del presbiterio una composizione con un telaio al vertice che rappresenta la preghiera realizzata per questo mese missionario. 

Una comunità in cammino riesce ad essere veramente missionaria se è capace di vedere il vicino che soffre e il lontano che ha bisogno, una comunità in cammino non può prescindere dalla fede che deve coltivare con la messa domenicale e la catechesi.  Una comunità in cammino non può prescindere dalla speranza che si nutre con la consapevolezza che lo Spirito Santo opera in tutti in modo silente e puntuale.  Una comunità in cammino non può prescindere dalla carità verso chi soffre, verso i deboli, verso gli ammalati e coloro che vivono un disagio... e domenica con l'ultima domenica di ottobre ci aspetta la messa della carità.

 Di seguito le foto scattate per noi da Gino Beatrice e Rosita Rago

 

Giovedì, 13 Febbraio 2020 08:25 Pubblicato in Ultime notizie

Lourdes: Epifania della sofferenza.  11 Febbraio 2020 a cura di Rosita Rago.

L'11 febbraio abbiamo celebrato la XXVIII giornata mondiale del Malato, istituita  il 13 maggio 1992 da San Giovanni Paolo II , con  uno dei principali  intenti di "aiutare  chi è ammalato e aiutarlo sul piano umano della sofferenza".  Le parole di Gesù, dal Vangelo di Matteo, quest anno sono di supporto  e indispensabili : "venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro".  La memoria di oggi " Nostra  Signora di Lourdes" ci riporta ai piedi dei Pirenei, dove Maria manifestò la sua materna sollecitudine ai malati. Nella grotta di Massabielle, ai piedi della Vergine Immacolata, le persone segnate dalla sofferenza e dalla malattia, e anche coloro  che se ne prendono cura, sperimentano la consolazione spirituale e la grazia rigeratrice che Dio concede per mezzo di Maria.  Lasciamo che Maria entri nei  nostri cuori e avremo tutte le illuminazioni  e gli aiuti necessari.  Se renderemo intensa la fusione con il Suo amore non avremo più paura: ci nutrirà con il suo sostegno, la Sua luce e la Sua gioia.  Confidiamo in Lei, uniamo le nostre intenzioni  alle Sue, le nostre gioie alle Sue, le nostre ansie, le nostre lacrime, le nostre sofferenze alle sue; azzeriamo oggi ogni forma di scetticismo e poniamoci fiduciosi sotto il Suo mantello di luce. Il Signore ci insegna a non avere paura di seguirlo, perché la speranza che poniamo in Lui non sarà delusa. Andiamo a Lui, noi che siamo affaticati ed Andiamo a Lui, noi che portiamo dei macigni nel cuore, che non capiamo che cosa ci stia accadendo, che non abbiamo ancora saputo risolvere i grandi interrogativi della nostra vita.  Andiamo a Lui, noi che siamo sconvolti dalle disgrazie, dalla malattia, dal dolore e dalla sofferenza, dopo averli strenuamente combattuti, dopo averne cercato in ogni modo il «perché» … perché proprio «adesso», perché proprio a me, perché proprio in questo modo.  Qual è questo ristoro che Gesù ci offre? Perché dovremmo prestare fede alla sua Parola? Anzitutto perché la sua è una Parola che illumina la mentee apre il cuore. Ci permette l’accettazione della sofferenza con lo stesso spirito con cui egli accettò la sua croce e la morte, ci consente di viverla cometempo di semina condotta nelle lacrime, ma piena di gioia nella raccolta.  Anche nella nostra chiesa che è intitolata N.S.di Lourdes abbiamo celebrato la Santa Messa dove don Marco ha anche istituito il sacramento dell' Unzione degli Infermi alle persone anziane. Alla fine della Santa Messa si è svolta una piccola processione.

 

Domenica, 10 Novembre 2019 18:25 Pubblicato in Ultime notizie

Pastorano, Cappelle e Matierno 10 Novembre 2019, a cura di Marco Bisogno.  Oratorial Winter League, ovvero metti un rettangolo verde, un pallone che rotola e la voglia di divertirsi in piena tranquillità e il gioco è fatto.

Dai tre oratori della parrocchia Santi Felice e Giovanni Battista in Pastorano, nasce l’idea di lanciare un vero e proprio campionato di calcetto aperto a tutti coloro nati prima del 31 Dicembre 2003.

Le squadre formate da un minimo di 7 atleti  ad un massimo di 9 daranno vita a partite di andata e ritorno da disputarsi sul magico campo di ultima generazione di Pastorano.

Termine iscrizioni il 24 novembre a breve tutte le info e il regolamento.

Design by Alessandro Paolillo
Copyright © 2013 JoomlaPlates.com