Vincenzo Salsano

Vincenzo Salsano

La preghiera dell’animatore della comunicazione e della cultura scritta dal nostro Arcivescovo S.E. Monsignor Luigi Moretti.

Suor Maria Cristina Marinelli

Domenica, 24 Gennaio 2016 20:59 Pubblicato in Ultime notizie


In ricordo di una persona capace di convertire i cuori e ridare speranza... Grazie ancora suor Maria Cristina...

Appuntamenti dal 24 gennaio al 30 gennaio 2016

Domenica, 24 Gennaio 2016 00:28 Pubblicato in Ultime notizie

Scopri tutte le attività settimanali della nostra comunità....

Cos'è la Caritas parrocchiale

Sabato, 23 Gennaio 2016 19:59 Pubblicato in Ultime notizie

centro ascolto«L'amore del prossimo radicato nell'amore di Dio è anzitutto un compito per ogni singolo fedele, ma è anche un compito per l'intera comunità ecclesiale, e questo a tutti i suoi livelli: dalla comunità locale alla Chiesa particolare fino alla Chiesa universale nella sua globalità». (cfr. DCE, 20).

La Caritas parrocchiale è l'organismo pastorale istituito per animare la parrocchia, con l'obiettivo di aiutare tutti a vivere la testimonianza, non solo come fatto privato, ma come esperienza comunitaria, costitutiva della Chiesa. L’idea stessa di Caritas parrocchiale esige, pertanto, una parrocchia "comunità di fede, preghiera e amore". Questo non significa che non può esserci Caritas dove non c’è "comunità", ma si tratta piuttosto di investire, le poche o tante energie della Caritas parrocchiale nella costruzione della "comunità di fede, preghiera e amore". Come se la testimonianza comunitaria della carità fosse insieme la meta da raggiungere e il mezzo, (o almeno uno dei mezzi), per costruire la comunione. Un esercizio da praticare costantemente.

Il Vangelo della domenica

Sabato, 23 Gennaio 2016 13:30 Pubblicato in Ultime notizie

copertina vangeloVangelo

Lc 1,1-4; 4,14-21
Oggi si è compiuta questa Scrittura.

+ Dal Vangelo secondo Luca

Poiché molti hanno cercato di raccontare con ordine gli avvenimenti che si sono compiuti in mezzo a noi, come ce li hanno trasmessi coloro che ne furono testimoni oculari fin da principio e divennero ministri della Parola, così anch’io ho deciso di fare ricerche accurate su ogni circostanza, fin dagli inizi, e di scriverne un resoconto ordinato per te, illustre Teòfilo, in modo che tu possa renderti conto della solidità degli insegnamenti che hai ricevuto.
In quel tempo, Gesù ritornò in Galilea con la potenza dello Spirito e la sua fama si diffuse in tutta la regione. Insegnava nelle loro sinagoghe e gli rendevano lode.

papa comunciaiozneMESSAGGIO DEL SANTO PADRE FRANCESCO
PER LA 50ma GIORNATA MONDIALE
DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

Comunicazione e misericordia: un incontro fecondo

Cari fratelli e sorelle,

l’Anno Santo della Misericordia ci invita a riflettere sul rapporto tra la comunicazione e la misericordia. In effetti la Chiesa, unita a Cristo, incarnazione vivente di Dio Misericordioso, è chiamata a vivere la misericordia quale tratto distintivo di tutto il suo essere e il suo agire. Ciò che diciamo e come lo diciamo, ogni parola e ogni gesto dovrebbe poter esprimere la compassione, la tenerezza e il perdono di Dio per tutti. L’amore, per sua natura, è comunicazione, conduce ad aprirsi e a non isolarsi. E se il nostro cuore e i nostri gesti sono animati dalla carità, dall’amore divino, la nostra comunicazione sarà portatrice della forza di Dio.

Comunicare la verità con amore

Sabato, 23 Gennaio 2016 15:05 Pubblicato in Ultime notizie

Ed eccoci qui a riflettere, ancora una volta, sul meraviglioso rapporto tra Chiesa e comunicazione. Già, ancora una volta... proprio per sottolineare la continuità nel tempo di un percorso iniziato ben 50 anni fa. Ma andiamo con ordine.

Perché oggi parliamo di Chiesa e comunicazione? Perché ieri, con qualche giorno di anticipo rispetto al consueto 24 gennaio (festa di san Francesco di Sales, patrono dei giornalisti), è stato diffuso il messaggio di papa Francesco per la 50ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali (8 maggio 2016). Il tema, molto evocativo in questo anno giubilare, è "Comunicazione e Misericordia: un incontro fecondo". Da subito, si nota l’intrecciarsi di tre motivi che fanno della Giornata 2016 un’occasione unica e che rendono quell’ancora una volta di una freschezza disarmante.

L’appuntamento del 2016 è, infatti, il 50ª in ordine temporale. Si tratta di una cifra tonda, che rimanda al Concilio Ecumenico Vaticano II e, in particolare, al Decreto sugli strumenti di comunicazione sociale Inter Mirifica (4 dicembre 1963), che al n. 18 ne dichiara l’istituzione. È l’unica Giornata mondiale, quindi, a essere stabilita dal Concilio. Cinquant’anni di storia, con sviluppi imprevedibili a livello sociale, politico, culturale, ma anche e soprattutto tecnologico. Eppure, tutto rimanda al Concilio. Vale la pena ricordare quanto affermato da papa Francesco lo scorso 8 dicembre, giorno di apertura della Porta Santa della Basilica di San Pietro e anniversario della chiusura dell’assise conciliare.

Orario catechismo

Sabato, 23 Gennaio 2016 13:16 Pubblicato in Ultime notizie

I catechisti aspettano i nostri ragazzi tutti i sbato dalle ore 15.45...catechisti cappelle

Catechismo Matierno

Giovedì, 21 Gennaio 2016 17:46 Pubblicato in Ultime notizie

I catechisti aspettano i nostri ragazzi tutti i martedì alle ore 16.00 e il gruppo ragazzi la domenica alle ore 10.30.

catechismo matierno

 20151029 080306Messaggio del Consiglio Episcopale Permanente per la 38ª Giornata Nazionale per la vita (7 febbraio 2016) LA MISERICORDIA FA FIORIRE LA VITA “Siamo noi il sogno di Dio che, da vero innamorato, vuole cambiare la nostra vita” . Con queste parole Papa Francesco invitava a spalancare il cuore alla tenerezza del Padre, “che nella sua grande misericordia ci ha rigenerati” (1Pt 1,3) e ha fatto fiorire la nostra vita. La vita è cambiamento L’Anno Santo della misericordia ci sollecita a un profondo cambiamento. Bisogna togliere “via il lievito vecchio, per essere pasta nuova” (1Cor 5,7), bisogna abbandonare stili di vita sterili, come gli stili ingessati dei farisei. Di loro il Papa dice che “erano forti, ma al di fuori. Erano ingessati. Il cuore era molto debole, non sapevano in cosa credevano. E per questo la loro vita era – la parte di fuori – tutta regolata; ma il cuore andava da una parte all’altra: un cuore debole e una pelle ingessata, forte, dura” . La misericordia, invero, cambia lo sguardo, allarga il cuore e trasforma la vita in dono: si realizza così il sogno di Dio. La vita è crescita Una vera crescita in umanità avviene innanzitutto grazie all’amore materno e paterno: “la buona educazione familiare è la colonna vertebrale dell’umanesimo” .

Scarica il messaggio completo clicca qui 

 

Design by Alessandro Paolillo
Copyright © 2013 JoomlaPlates.com