Diaconi

Vota questo articolo
(0 Voti)

Tutti i battezzati sono chiamati a mettersi al servizio degli altri nel dono di sé per amore: il ministero del diacono è segno sacramentale dell’amore verso il prossimo. Il desiderio di imitare Cristo servo nella sua dedizione alla verità e alla carità, uno spirito di comunione ecclesiale con il vescovo, i presbiteri e l’intero popolo di Dio, l’attenzione per l’animazione cristiana delle realtà sociali, la sensibilità viva per ogni forma di carità e capacità di accogliere i poveri, e il desiderio di donarsi con gioia sono le caratteristiche del diacono. L'ordinazione rende il diacono membro effettivo del clero e facente parte della gerarchia ecclesiastica di una specifica Diocesi (o Istituto Religioso) in cui è incardinato e non è escluso possa anche ricoprire ruoli di guida o direzione di una comunità.I ministeri del diacono vengono presentati in maniera piana dal magistero conciliare: «È ufficio del diacono, secondo le disposizioni della competente autorità, amministrare solennemente il battesimo, conservare e distribuire l'Eucaristia, assistere e benedire il Matrimonio in nome della Chiesa, portare il viatico ai moribondi, leggere la sacra Scrittura ai fedeli, istruire ed esortare il popolo, presiedere al culto e alla preghiera dei fedeli, amministrare i sacramentali, presiedere al rito funebre e alla sepoltura. »(Lumen Gentium 29)

don Armando 
 Don Armando Merola: Istituito Lettore il 3/05/1987, Accolito il 4/09/1988; ordinato il 17 settembre 1989, primo diacono della nostra comunità, ha svolto il suo ministero con dignità e rispetto verso i poveri e gli ammalati. Nato a Salerno il 30 maggio 1941. Rinato in cielo il 12 febbraio 2013.
 Don Vi

 Vincenzo Salsano, coniugato con Mena Pizzuti. Padre di Michela, Giulia e Fabiana.
• 10 gennaio 2009 Magistero in Scienze Religiose presso l’istituto di Scienze Religiose San Matteo di Salerno.
• Il 29 aprile 2012, è stato istituito "Lettore" da S.E. Monsignor Luigi Moretti.
• Il 13 gennaio 2013, è stato istituito "Accolito" da S.E. Monsignor Luigi Moretti.
Ordinato Diacono permanente per l’imposizione delle mani e la preghiera di consacrazione dell’Arcivescovo Luigi Moretti, in data 26 ottobre 2013.
Dallo stesso inviato a prestare la sua opera presso la Caritas zonale Brignano-Fratte-Ogliara-Pastorano e la parrocchia Santi Felice e Giovanni Battista in Pastorano.

DSC 0666a

Giovanni Bosco, coniugato con Milena Ansalone, genitore di Itiana e Alfredo Maria, nonno di Anna e Benedetta.

•Ha frequentato l'Istituto di Scienze Religiose San Matteo di Salerno.

• Il 9 marzo 2013, è stato istituito "Lettore" da S.E. Monsignor Luigi Moretti.
• Il 25 maggio 2014, è stato istituito "Accolito" da S.E. Monsignor Luigi Moretti.
• Il 16 maggio 2017 è stato ordinato Diacono permanente per l’imposizione delle mani e la preghiera di consacrazione del Vescovo Mons. Michele De Rosa 
e inviato a prestare la sua opera apostolica presso la parrocchia dei Santi Felice V.e M. e Giovanni Battista in Pastorano.

Ultima modifica il Lunedì, 26 Giugno 2017 13:21

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Design by Alessandro Paolillo
Copyright © 2013 JoomlaPlates.com