Giubileo e ritiro parrocchiale 6 marzo 2016: "Indulgenza" nella Misericordia

Vota questo articolo
(3 Voti)

Programma Domenica 6 marzo chiesa Nostra Signora di Lourdes 

  • Sacramento della Riconciliazione dalle ore 09.00 alle ore 11.00
  • Pio esercizio della Via Crucis ore 10.00
  • Ritrovo per tutti i fedeli presso il Centro Caritas Parrocchiale ore 11.15
  • Inizio celebrazione Eucaristica ore 11.30

Per disposizione del nostro Arcivescovo S.E.Rev.ma Mons. Luigi Moretti, alle Sante Messe celebrate in tutte le chiese dell’Arcidiocesi, nella IV Domenica di Quaresima “Lætare” del 06 Marzo 2016, già a partire da quella festiva del Sabato, è annessa l’indulgenza. Il Beato Paolo VI insegnava che «l’indulgenza è la remissione dinanzi a Dio della pena temporale per i peccati, già rimessi quanto alla colpa, remissione che il fedele, debitamente disposto e a determinate condizioni, acquista per intervento della Chiesa, la quale, come ministra della redenzione, autoritativamente dispensa ed applica il tesoro delle soddisfazioni di Cristo e dei Santi».

Tutti i Parroci e i pastori in cura d’anime, esortino i fedeli, paternamente e vivamente, a prepararsi in modo conveniente a ricevere il dono dell’indulgenza mediante:
- la confessione sacramentale;

- la comunione eucaristica;

- la preghiera secondo le intenzioni del Santo Padre.

manifesto indulgenza

Ultima modifica il Venerdì, 04 Marzo 2016 13:07

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

1 commento

  • Giovanna Di Stasio

    Quando ho letto Salerno chiama Libano il cuore mi è sobbalzato nel petto.Il motivo è che mio figlio, essendo militare, partirà dopo Pasqua x una missione di sei mesi proprio in Libano.Le preoccupazioni di mamma mi fanno vivere questa Quaresima con uno stato misto fra angoscia e abbandono totale alla volontà di Dio.Consapevole che solo la preghiera potrà consolarmi spero che il messaggio di papa Francesco sia accolto da tutta la comunità "Pregare per la pace nel mondo ma soprattutto per i paesi più a rischio".So che il Libano nn è in guerra ma questo nn mi consola perchè è comunque circondato da essa.I suoi confini lo separano da posti molto martoriati.Detto questo nn so di che si occupa questa iniziativa Salerno chiama Libano ma so di sicuro che questo paese per un motivo del tutto casuale è diventato centro delle mie preghiere.È del tutto immaginabile che mi preme molto di più il futuro di mio figlio, ma per una sola persona mi ritrovo a pregare per un paese intero.Non so se lo avessi fatto in modo così specifico se non si fosse presentata questa missione.In genere il pensiero andava,durante le mie preghiere, al mondo intero ma ineffetti adottare un paese specifico nella preghiera pare che l intenzionesia più mirata,nn so come dire.Concludo rimettendomi al buon cuore di coloro che in questo periodo intenso di preghiera facessero un pensierino a tutti i militari che vanno in missione di pace in Libano e per la popolazione che lo abita. Mi informeró sull obbiettivo del l iniziativa Salerno chiama Libano lanciando a mia volta l iniziativa di preghiera per il Libano.Grazie e a presto.

    Giovanna Di Stasio Venerdì, 26 Febbraio 2016 11:00 Link al commento

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Design by Alessandro Paolillo
Copyright © 2013 JoomlaPlates.com