Via Crucis Matierno

Vota questo articolo
(3 Voti)

Matierno 19 Aprile 2019, Venerdì Santo, a cura di don Vi.  Chissà Gesù cosa avrai pensato quando una mano rugosa di lavoro e incallita di affanni ha preso la tua croce e ti ha portato fuori dalla chiesa, nel nostro quartiere.  Chissà Gesù se hai anche tu respirato, d'impatto, l'aria grave e pesante del peso che opprime tante nostre famiglie.  Chissà Gesù se il tuo pensiero è corso a Cinzia o alle tante mamme ammalate che lottano da leonesse per non lasciare figli e mariti a colorare d'immenso il vuoto dei sogni.  Chissà Gesù se hai pensato al tuo papà terreno nel vedere gli uomini onesti che lottano per offrire un futuro ai propri figli e che si sforzano di vivere con rettitudine.

Chissà Gesù se la nostra semplicità ha colpito il tuo cuore, senza effetti luminosi o costosi altarini.

Chissà Gesù quante cose vorremo dirti che, a volte,  la preghiera spontanea e sincera non riesce a esternare. 

Caro Gesù, nel nostro poco, ti abbiamo portato per le vie buie e non sempre immacolate, dove alberi di natale lasciati a seccare, sono pronti per un compleanno che nessuno vorrebbe festeggiare. Siamo passati tra moto non ferme e auto impazienti, dove la tua ombra sembrava quasi una minaccia per chi nella fretta ha smesso di cercarti o magari ti cerca solo per magia e scaramanzia o per il certificato che attesti (?) l'essere cristiano.

Siamo passati sotto finestre oscurate e ogni volta che si accendeva una luce al tuo passaggio io e don Marco sorridevamo perché era una preghiera in più per te, dove invece persisteva il buio della speranza abbiamo innalzato la tua croce per illuminare i cuori e le menti. 

Siamo passati tra donne vocianti e ragazzi distratti, tra vicoli ammuffiti e strade segnate.

Tanti hanno camminato con te, ognuno aveva una spina o una ferita da far risanare o semplicemente aveva voglia della tua presenza, voleva portare con genuinità per un tratto la tua croce per alleviare le pene del tuo-nostro calvario.

Chissà Gesù, quando risorgerai stanotte se nei cuori dei nostri parrocchiani risorgerà la voglia di misericordia e perdono che passi dal dire al fare e dalla legge all’amore, dal bene al male e dalla violenza alla pace.

Grazie Gesù perché con la tua Santa Croce hai redento il mondo. 

Ultima modifica il Sabato, 20 Aprile 2019 10:10

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Design by Alessandro Paolillo
Copyright © 2013 JoomlaPlates.com